Menú Cerrar

2005-6-11 Silo, Visita alla saletta di Peñalolen, Santiago, Chile

Queste cose sono alimentate da ciò che la gente dice e pensa di ciò che diciamo. È quando si parla che si ottiene dalla gente. Così, quando cerchiamo di infilare una nuova idea, lo facciamo, perché la gente risponde. E mi sembra soprattutto che sia quello che il popolo, il popolo chiede qualcosa, il popolo guida tutto questo. Così, dobbiamo credere di più nella gente, mi sembra. Ha a che vedere con quello che la gente deve dirci, anziché con quello che noi diciamo alla gente. Il punto è essere in grado di ascoltare ciò che la gente dice. Non è quello che dici, ma quello che la gente deve ascoltare. Dobbiamo ascoltare quello che dice la gente. E poi la gente lo dice e lo dice in molti modi. Qui sta la grande, la grande saggezza di questa faccenda, nel restituire ciò che viene dal popolo. Sono le persone che lo alimentano e gli danno forza. Rafforzare il senso dell’umorismo Se è vero che ci sono tante disgrazie e tanti problemi, mettendo l’umorismo nelle cose, pensiamo alle cose in modo diverso. Sì, c’è una mancanza di umorismo, una mancanza di umorismo, e a volte ci lasciamo cadere nella situazione in cui ci troviamo. Ma in realtà è anche un modo di elevarsi, attraverso l’umorismo. Perché l’umorismo non significa che si è indifferenti ai problemi, alle disgrazie, alle difficoltà. Credo perché con l’umorismo e la risata desacralizziamo, eliminiamo il solenne. La risata eleva il cuore, l’umorismo eleva il cuore. Beh, si impara anche a ridere, in parte è spontaneo, ma il proprio atteggiamento, cercare l’umorismo e questo, penso sia qualcosa che si può imparare. Perché se si piange tutto il giorno sui problemi che esistono, questo non risolverà le cose. E per avere entusiasmo bisogna avere una direzione nella vita. Ciò che ti emoziona è ciò che ti lancia in una direzione, qualcosa che ti supera, in questa situazione che stai vivendo, ti lancia verso l’alto. L’entusiasmo ti lancia verso l’alto. Quello che succede è che nel tuo Messaggio, che dici per ultimo, c’è una piccola parte che mi ha toccato profondamente e ho detto, ho detto, questo mi sta dicendo. È il futuro che muove il tuo presente. È il futuro che riaccomoda il tuo passato. Quello che accadrà nel futuro, che vi guida, che vi muove. Qualunque cosa tu faccia, osserva sempre la dimensione del futuro. Perché dici le cose che fai, per la vita che hai avuto, ti riferisci sempre alle cose che hai alle spalle. Come se la vita venisse spinta in una direzione dalle cose che le sono capitate. Ma, se si guarda bene, quella dimensione del futuro nella vita, è ciò che in realtà ti fa muovere in una direzione o nell’altra. È a causa del futuro, è a causa dell’immagine che avete del futuro. È il futuro che muove il vostro presente. È il futuro che riordina il tuo passato. È la direzione che stai prendendo nella tua vita, verso il futuro, verso un progetto, verso dove vuoi andare, che regola il tuo presente e regola il tuo passato. E sembra che sia stato piuttosto, non qualcuno che spinge da dietro, un passato, ma piuttosto, un cavallo che porta un carro, che è il futuro, e sta portando quel carro. Ma, se togliamo alcune cose, vedremo il futuro che ci spinge, in realtà, davanti a noi. Uscirai da quella situazione quando cambierai la tua immagine del futuro, quando dirai: «Beh, che gran ritorno ai problemi del passato». Ma questi sono impulsi che non sono intellettuali, non vengono dalla testa. Questo è il problema, con la testa si fa tutto. Ma quella forza non viene dalla testa, viene da dentro. Erano mossi da un impulso che non veniva dalla testa. Quell’impulso gli faceva muovere la testa, ma voleva un altro mondo, un’altra situazione, un altro. Questo è ciò che è importante, quell’impulso. Come possiamo uccidere l’impulso, se è questo che muove tutto. Eleva il tuo cuore. Eleva il tuo cuore. Sursum corda Facciamo un sacco di errori nella nostra vita, e a volte pensiamo di aver capito bene, e ci riusciamo. L’unico segno che hai che sei sulla strada giusta è che la tua vita ha più unità. In caso contrario, le persone di fronte al fallimento, si scoraggiano, si sentono scoraggiate, si ritirano. Se riesci a continuare nonostante i fallimenti in quella ricerca e così via, è perché ti tieni dietro quell’entusiasmo che ti spinge. Mantenete l’entusiasmo. È qualcosa che vi lancerà nel futuro. Ciò che dà forza al Messaggio è il feedback della gente. Le persone che ascoltano quel Messaggio, le persone che discutono quel Messaggio, anche quelle che non sono d’accordo con quel Messaggio, è un modo di dialogare con noi». Non sono affatto d’accordo con questo messaggio». Se le persone accettano questo Messaggio o le persone si scontrano con il Messaggio, è perché le cose si stanno muovendo dentro di loro. Se dipendessimo dal riconoscimento della gente, come il mondo dello spettacolo per esempio, sarebbe solo un’altra moda. Prima si diceva che era un prodotto di una moda, che avrebbe cambiato la moda, è qualcosa che cambia con il tempo. «Perché non è una moda.